Shiatsu - Istituto Europeo di Shiatsu - Sede di Torino


Vai ai contenuti

Masunaga

LO SHIATSU

SHIZUTO MASUNAGA






Shizuto Masunaga

Shizuto Masunaga è nato nel 1925 nella regione di Hiroshima, in una città di nome Gui. Dopo gli studi universitari in psicologia (ottiene la laurea nel 1949) la vita lo conduce, “quasi suo malgrado ”, ad avvicinarsi allo shiatsu, dapprima in una scuola, il Collegio Shiatsu Giapponese, dove insegna, poi nel 1968 nel quartiere di Taito di Tokyo, dove crea un proprio centro di Shiatsu Io-kai.
Il Maestro Masunaga, basandosi sui dodici meridiani organici conosciuti in MTC, ha sviluppato il proprio metodo e le proprie teorie che ha fatto conoscere tramite le sue conferenze ed i suoi libri. A partire dal 1975, tenne tutta una serie di conferenze a Hong Kong e in Corea.
Poi, soprattutto dopo che i suoi libri furono tradotti nel 1977 in inglese, fu invitato a più riprese in Canada, negli Stati Uniti e in Europa a tenere conferenze. È per questa ragione che la sua forma di shiatsu è così largamente conosciuta sia in occidente che in Giappone. Morì nel 1981, in seguito ad un cancro.
Il testo dell’articolo scritto qui di seguito su Shizuto Masunaga ci racconta questa storia con accenti molto orientali ………
L’articolo è tratto dalla rivista Francese “La Lettre”

“C’è la vita dentro al meridiano”

Non si può non tener conto dell’influenza esercitata da Shizuto Masunaga che ha elaborato la sua propria forma di Shiatsu basata sui dodici meridiani energetici, che ha denominato “Shiatsu del meridiano”. Shizuto Masunaga ha riunito la teoria dei meridiani e quella dello Shiatsu e ha lavorato con l’intento di mettere a punto uno shiatsu medico con scopi terapeutici.
Il termine “Shiatsu” è ora ben conosciuto all’estero grazie al suo coraggio e alla sua determinazione. Ma agli inizi Shizuto Masunaga considerava lo Shiatsu come dei “lavori forzati”. Masunaga San è nato nel 1925 nella regione di Hiroshima ed è cresciuto a Tokyo. Sua madre era entusiasta dalle pratiche terapeutiche popolari ed era felice di conoscere dei maestri popolari. Sin dall’infanzia e grazie a sua madre, il signor Shizuto Masunaga ha dunque scoperto e sperimentato a più riprese diverse pratiche terapeutiche. Ha anche appreso lo Shiatsu grazie agli insegnamenti di sua madre. Nonostante questo, ha scelto di studiare psicologia all’Università. Tuttavia, in quel momento del dopoguerra, era difficile trovare lavoro. SHIZUTO MASUNAGA non fece eccezione al termine dell’Università. Parlò di quest’epoca sulla rivista “Kashiwagi” (numero 19 del 1978): “Ho pensato che se fossi rimasto a Kyoto sarei stato obbligato a praticare lo Shiatsu, dunque me ne sono scappato a Tokyo. Ho cercato disperatamente lavoro ma, a parte lo Shiatsu, non avevo alcun mezzo per sopravvivere”.
SHIZUTO MASUNAGA si disse allora che, se doveva continuare lo Shiatsu, era necessario entrare nella scuola “Nihon shiatsu” per formarsi ulteriormente. Alla fine della sua formazione, divenne professore di quella scuola in psicologia clinica. Parallelamente a ciò non ha smesso di lavorare per mettere a punto un metodo personale e una propria teoria sullo Shiatsu.
Ha anche continuato a curare pazienti, sia in casa propria che a domicilio. In seguito ha fondato l’Associazione “Io-kai” (re della medicina) i cui simpatizzanti erano accomunati da un’idea della pratica derivante da “Cakya-Mouni” (Buddha) – Re della Medicina” di cui i principi sono:

  • Innanzitutto conoscere bene la malattia
  • in secondo luogo saper riconoscere l’origine della malattia
  • in terzo luogo curare la malattia
  • in quarto luogo accompagnare la guarigione del soggetto
  • in quinto luogo evitare una ricaduta e un ritorno della malattia.


I loro obiettivi sono tanto diagnostici quanto terapeutici.

Un giorno. uno dei suoi pazienti gli disse: “La prego di aprire una clinica a Tokyo, sto cercando il posto adatto”. In risposta alla richiesta di questo paziente, egli aprì il centro di Shiatsu “Io-kai” a Taito-Ku a Tokyo. Nel 1975 il signor Hosokawa, che ha accompagnato SHIZUTO MASUNAGA al primo Congresso di medicina per il massaggio terapeutico a Seul, ha ricordato un aneddoto concernente SHIZUTO MASUNAGA che ha dichiarato un giorno: “Sono un uomo che non ha la pelle”. Sicuramente egli è ricorso ad un’immagine e a un tocco d’umorismo, ma si dice che una persona che ricevesse la pressione della mano di SHIZUTO MASUNAGA ricevesse un’impressione di rinascita e di rilassamento.
Alla fine della sua vita egli ha elaborato una rappresentazione del corpo umano sotto forma di mappe rappresentanti i dodici meridiani. Sviluppò il suo “Shiatsu dei meridiani” apportando delle tecniche di massaggio a due mani Yin e Yang. Invitato all’estero a più riprese, egli ha consacrato tutta la sua vita a far conoscere lo “Shiatsu dei meridiani”.
Shizuto Masunaga credeva profondamente al suo Shiatsu. Egli ha dichiarato al giornale “Kashiwagi”: “Dopo 20 anni di lavoro sullo Shiatsu ho compreso che avevo finalmente trovato nello Shiatsu tutto quello che speravo dal mio lavoro. Prima ero obbligato a lavorare in un modo che non apprezzavo per nulla. Questo mi ha costretto a evolvermi al fine di scoprire la mia identità. Da quando ho deciso di avanzare attivamente “dimenticando il mio ego” ho avuto l’impressione di entrare in un universo incredibile”.
Shizuto Masunaga è morto all’età di 57 anni. Fino all’ultimo ha pensato allo shiatsu. Due settimane prima di morire, nel suo letto, lottando contro la malattia, ha continuato a pensare all’umanità e ai meridiani. Keiko, la sua compagna, ha annotato le sue ultime frasi: “i meridiani sono la vita degli uomini, nei meridiani c’è la vita, gli uomini hanno facilità a giudicare su ciò che è bene e su ciò che è male ma tutto questo è un errore, le contrazioni non sono “il male” perché là dove c’è una contrazione c’è azione, l’esistenza degli uomini si costruisce a partire dal momento delle contrazioni. “Bene e male coesistono”

Qualche dichiarazione di Shizuto Masunaga
Shizuto Masunaga ha detto: “Lo shiatsu trae le sue origini dalla medicina orientale, di lunga tradizione, e le tecniche sono sostenute dai bisogni istintivi degli esseri umani”
“Per comprendere lo Shiatsu è necessario assolutamente comprendere i meridiani”.
I meridiani di Shizuto Masunaga sono differenti da “Moxa e agopuntura” (terminologia qualificante la MTC). Questi meridiani sono stati elaborati in base alle sue proprie ricerche sui suoi pazienti. Shizuto Masunaga diceva che “lo Shiatsu non significa solamente l’applicazione della pressione delle dita o la diagnosi mediante il tocco. L’efficacia dello Shiatsu si riassume nel metodo “Setsu Shin” che è una delle 4 diagnosi della medicina cinese. Il metodo “Setsu Shin” visualizza per intero lo stato di salute del paziente e ciò lo differenzia dalla diagnosi mediante il tocco, che si limita alla ricerca dell’anomalie di una parte del corpo.
Presso Iokai, per praticare lo shiatsu non si utilizzano solo le dita ma ugualmente i gomiti, le ginocchia, le braccia, qualche volta i pugni. Ed in questa pratica si fa ugualmente lo stiramento delle membra.
I tre principi dello Shiatsu sono:

  • la pressione perpendicolare
  • la pressione continua
  • la concentrazione, nel senso dell’attitudine a praticare lo shiatsu.


Ma Shizuto Masunaga ha proposto degli altri principi:

  • la pressione verticale
  • la pressione continua stabile
  • la pressione di sostegno, cioè la misurazione delle forze in opposizione che deve comprendere l’operatore nei confronti dei suoi pazienti. Shizuto Masunaga comprese che la pressione del trattamento è sostenuta dal corpo del malato.


Si ringrazia Sayori Okada per questa testimonianza ricca e inedita.





HOME PAGE | LA SCUOLA | LO SHIATSU | LA FORMAZIONE | I CORSI | TRATTAMENTI | EVENTI E NEWS | GALLERY | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu